Shopping estivo su DesignxAll!

L’estate ormai è inoltrata, il caldo è torrido e, per questo, abbiamo pensato di raccogliere per voi tutto il nostro mondo legato all’outdoor, oltre ad una serie di prodotti che per l’estate potrebbero tranquillamente essere spostati all’esterno…
Sono prodotti proposti da privati ad un prezzo scontato che potrebbero aiutarvi a creare il vostro angolo relax sul balcone, terrazzo oppure in giardino.

MDF Italia: vendita speciale 14-15 giugno

In questa primavera ricca di occasioni, torna la promozione di MDF Italia.
L’azienda vi aspetta con una rinnovata esposizione di prodotti di fine serie o provenienti da fiere, servizi fotografici e prototipi a condizioni estremamente vantaggiose.
I prezzi, eccezionalmente per questo evento, prevedono condizioni irripetibili.

Dal confortevole divano Cosy, al premiato Yale Sofa; dall’iconica libreria Random nei suoi 16 colori, sino alle sedie della collezione Flow, uniche nel loro genere. Non mancherà il tavolo Tense nelle finiture dal bianco al legno, in diverse dimensioni.

14 e 15 giugno a Mariano Comense
Sede Via Fratelli Cervi 4/A Mariano Comense (CO)
Dalle 9.00 alle 18.00

Acerbis: vendita straordinaria dal 7 al 9 giugno

All’ultimo Salone del Mobile, MDF Italia ha annunciato l’acquisizione del brand Acerbis, della sua collezione e rete commerciale, al fine di accrescere l’internazionalizzazione del marchio e conquistare nuovi mercati.
Si tratta dell’unione di due brand dall’anima diversa, ma accumunati dagli stessi valori di design e innovazione, che porta in sé anche la collaborazione tra le nuove generazioni di due famiglie, Acerbis e Cassina, che da decenni sono protagoniste della storia del design.

Anche in ragione di questo nuovo corso, la sede di Acerbis, a Seriate, è oggetto di una importante svendita, dal 7 al 9 giugno.

Acerbis
Via Brusaporto, 31, 24068 Seriate BG
Orario: 10-18
Mail: sales@acerbisinternational.com

Questi alcuni prodotti del brand.

Agape, sconti di primavera per la casa e il bagno: 24-25 maggio

L’azienda vi aspetta venerdi 24 e sabato 25 maggio per una vendita promozionale presso il loro Outlet, situato nella sede storica, nel cuore della campagna mantovana.
Oltre ai prodotti Agape bagno, potrete trovare anche gli arredi della Mangiarotti Collection di Agapecasa.
Ad attendervi, prodotti di fine serie, provenienti dalla Milano Design Week e altre esposizioni o da servizi fotografici, con sconti dal 30 al 70%.

Aperto al pubblico il 24 e 25 maggio
dalle 10.00 alle 19.00

Showroom e Outlet Agape
via Po Barna, 69
46031 Correggio Micheli di Bagnolo San Vito – Mantova

Salone del Mobile.Milano 2019

Nella grande e inevitabile varietà di proposte presentate anche quest’anno al Salone del Mobile, considerati gli oltre 2400 espositori provenienti da 43 Paesi, abbiamo cercato di individuare alcune chiavi di lettura, spaziando fra il mondo dei colori e dei decori, alla ricerca delle ultime tendenze.
Sicuramente cresce l’attenzione verso materiali e sistemi produttivi a basso impatto ambientale e il dialogo fra tecnologia e arredo, per il raggiungimento del comfort dell’abitare. Nell’ambito dei materiali e della ricerca di nuove soluzioni, il Salone è stato lo scenario per il successo della bioplastica, scelta e interpretata da grandi firme e aziende.
Kartell ha usato la bioplastica Bio-On – realizzata con fonti vegetali rinnovabili – per la riedizione 100% naturale delle iconiche cassettiere Componibili.
Di Kartell segnaliamo anche A.I., una sedia con una grande differenza rispetto a tutte le altre: non è stata disegnata da un uomo ma da un algoritmo, anche se l’idea è di Philippe Starck. Una provocazione forse ma, essendo un progetto Kartell, anche un progetto industriale valido. Forse è la prima volta che un’intelligenza artificiale pensa al comfort dell’uomo. Ma A.I. ci fa anche riflettere su cosa dovrebbe distinguere l’uomo da una macchina nel design.
Parlando di novità, ci soffermiamo anche sul sofa Vlinder di Vitra. Presentato lo scorso autunno al Salone del Mobile di Milano 2018 come uno dei pezzi forti dell’azienda svizzera, entra in produzione in occasione del Salone del Mobile 2019. A dieci anni dalla nomina ad Art Director, Hella Jongerius punta tutto su una delle caratteristiche più peculiare della sua ricerca: il tessuto.
Se la forma del divano Vlinder di Vitra è consueta, quello che la distingue è l’elaborazione del rivestimento. Otto colori di filati di due diversi spessori si fondono in sette diversi livelli di jacquard a realizzare una composizione ricca di livelli e profondità, che ne rivela di nuovi man mano che vi si avvicina. Un vero virtuosismo tecnico ed estetico che colpisce come un’onda di colore e trame che solleticano la vista e il tatto.
In olandese, lingua madre di Hella Jongerius, Vlinder vuol dire farfalla. E l’idea è infatti di restituire la vivacità e l’eleganza delle ali, con una leggerezza che la esalti. Un risultato che è ottenuto attraverso uno studio meticoloso, e che ha necessitato del lavoro fianco a fianco di ingegneri d’industria tessile e di artigiani. La sapienza di mani delicate si sposa dunque con un controllo sul prodotto reso possibile dalla tecnologia digitale, in un dialogo alla pari.
Il rivestimento del divano è fissato alla base semplicemente dal proprio peso e nasconde un’imbottitura di diversi strati di gommapiuma per il confort perfetto. Il divano è disponibile in diverse tonalità che vanno dal rosso scuro e petrolio al verde chiaro, più rilassante, ai rossi tenui.

Lo stand dava spazio anche ai colori protagonisti di questo periodo.
In questo Salone 2019 ne abbiamo visti protagonisti soprattutto tre: il blu, il verde e le nuance della terra che spaziano dai gialli ocra, ai senape fino ad arrivare ai rossi aranciati. Questi colori sono stati scelti per ogni tipo di arredo, dagli accessori, a imbottiti e librerie, e rispondono all’intenzione di creare ambienti caldi e accoglienti come quelli proposti allo stand di Zanotta. L’azienda ha creato living ispirati da città come Parigi, New York, Shanghai e Roma in cui si trovano i pezzi iconici e ultime novità. Quale di questi mood preferite?

Come si può vedere quindi, per il momento, sono stati messi da parte il minimalismo e l’arredamento neutro, a favore di mobili e colori che possano essere accettati da un pubblico variegato e di diversa provenienza e cultura.
E anche il colore rosa, ormai sdoganato, si rivela non più una moda passeggera ma, una tonalità che a turno tutti, tra brand e designer, provano l’ebbrezza di usare nelle loro produzioni e nelle sue sfumature. Un contagio benefico, visto che col millenial pink non si sbaglia mai, generando sempre consenso con il suo effetto terapeutico.