Tulip, la storia del tavolo con una gamba sola

Futuristico nella forma e nei materiali, il tavolo Tulip è un’icona del design moderno.

Qual è la sua storia?

Innanzitutto un invito da parte dell’azienda Knoll, giunto a Eero Sarineen, a lavorare ad nuovo tavolo, in grado di battere la concorrenza.
Da qui, Eero Saarinen iniziò a lavorare su questa riflessione:
«Abbiamo sedie con quattro, tre o due gambe, ma nessuno ha mai fatto una sedia con una gamba sola, quindi faremo questo»
Era necessario fare un po’ di ordine sotto i tavoli, secondo Saarinen, tra tutte quelle gambe di sedie, tavoli e persone 🙂

Quando Hans Knoll scrisse a Sarineen una lettera in cui si diceva pronto a visionare le idee del nuovo progetto, la risposta dell’architetto non si fece attendere:
«Sono davvero entusiasta del nuovo concept. Ho lavorato tutte le sere e ho un’intera parete piena di schizzi. Mi è venuta un’idea che penso spazzerà via Herman Miller».

Oltre ad una gamba sola, si lavora su una forma che ricorda una gamba che è come il fusto di un tulipano che si apre nella parte terminale per sostenere la corolla, ossia il piano.

Photo Knoll International

Il designer danese aveva visto lungo, visto il successo infinito della collezione.

Photo Knoll International

Oggi i brevetti per le opere di Saarinen sono scaduti, l’architetto è scomparso nel 1961, ed è il motivo per cui in commercio si trovano tantissime riedizioni di aziende che ne riprendono più o meno fedelmente il design e la qualità.

Nel nostro Shop DxA abbiamo raccolto diversi Tulip, ognuno con una storia differente, tre originali Knoll International e due di una nota azienda, Alivar, che ha appunto deciso di rieditarlo.

La nuova casa è sempre più second hand e questi bellissimi tavoli che vi proponiamo lo dimostrano!

Lascia un commento